SHARE

Martedì nuovo peggioramento con piogge e temporali

a cura di Fabio Zimbo

 

Dopo il "primo round" di oggi, lunedì 13 novembre, con l'irrompere del fronte freddo collegato a un minimo di pressione al suolo di circa 1000 hPa centrato attualmente (alle ore 19:00) sul centro Italia, generato a sua volta da una profonda saccatura alimentata da masse d'aria d'origine artico-marttima, ecco che martedì 14 novembre nuove piogge potrebbero investire il nostro territorio.

E' da segnalare, infatti, sin dalle prime ore del pomeriggio di martedì 14 novembre, la formazione, a largo delle coste ioniche siciliane, di un minimo depressionario di circa 1000 hPa che risalirà velocemente verso nord attraversando la nostra regione, deviando verso est sul mar Tirreno, approfondendosi gradualmente e proseguendo poi, nella giornata di mercoledì, come una trottola impazzita con una traiettoria davvero inusuale che analizzeremo a fine articolo.

Il passaggio del minimo "sulle nostre teste" provocherà quindi la progressiva copertura dei cieli che, da parzialmente nuvolosi nella mattinata di martedì, diverranno molto nuvolosi sin dal primo pomeriggio, con piogge anche a carattere temporalesco, localmente di forte intensità in particolar modo sui versanti ionici. Potrebbero verificarsi anche locali episodi di grandine. Da segnalare, infine, la possibilità di leggere nevicate sulle vette dell'Aspromonte in serata

E proprio dalla tarda serata, si prevede comunque una veloce attenuazione dei fenomeni quasi ovunque.

Il totale delle piogge previste nelle 24 ore di martedì 14 novembre dal modello WRF - EMM2 by www.meteocenter.it in esclusiva per noi di www.meteoINcalabria.it è riportato nella figura di copertina su cui vi invitiamo a cliccare per ingrandire.

 

Analisi tecnica generale

Il minimo al suolo di cui sopra si formerà in corrispondenza del ramo ascendente della saccatura alla quota isobarica di 500 hPa (circa 5500 m slm) grazie al richiamo d'aria calda proveniente dal mar Libico e alla divergenza in quota tipica di tale ramo. Risalendo verso nord e poi verso est, tale minimo tenderà a risucchiare l'aria calda che lo ha creato, intrappolandola al suo interno: è una tipica manovra denominata warm seclusion, cioè di intrappolamento (seclusion) dell'aria calda (warm).

Si creerà quindi un cuore caldo nei bassi strati in corrispondenza del minimo al suolo del neo formato ciclone; ciclone che poi seguirà una traiettoria davvero bizzarra percorrendo in retrogressione sul mar Tirreno e fiondandosi nel canale di Sicilia dove, giorno 15, presenterà minimi al suolo e in quota allineati grosso modo sulla stessa verticale, isoterme e isobare parallele e chiuse a formare, quindi, un sistema barotropico che pertanto non troverà "alimento" dai gradienti orizzontali di temperatura (come nel caso dell'ìnstabilità baroclina) bensì dal calore latente che si libererà dalla condensazione del vapore acqueo proveniente dall'evaporazione della superficie marina relativamente calda su cui scorrerà il minimo stesso, trasportato in alto dalle correnti convettive (temporali).

Tale fenomeno proseguirà fin tanto che il minimo scorrerà sul mar Mediterraneo tendendo a riscaldare strati di troposfera via via posti a quote sempre più alte rappresentando pertanto l'inizio della formazione di un TLC che si attuerebbe pienamente solo con la formazione, anche alla quota di 500 hPa, del cuore caldo inizialmente presente nei bassi strati: sembra, comunque, che tale trasformazione non sarà nel destino di questo ciclone, visto che nonostante la lunga traiettoria prevista sul mar Mediterraneo, l'attività convettiva non sarà in grado di approfondirsi e il ciclone rimarrà sempre in una condizione ibrida di warm seclusion, presentando un cuore (poco) caldo nei bassi strati e struttura appena sufficientemente simmetrica, ma cuore freddo alle alte quote, come mostrato dai diagrammi delle fasi di Hart riportati nel prosieguo.

Quindi, al momento, nessun ciclone tropicale nel Mediterraneo.

In ogni caso, vista l'alta imprevedibilità di tali eventi, seguiranno, in caso di novità, eventuali aggiornamenti sempre su www.meteoINcalabria.it


del: 13-11-2017 - Tags: piogge, grandine, temporali, minimo, bassa, pressione, warm, seclusion, barotropico, baroclino, convezione, calore, latente, neve, aspromonte, mediterraneo, tropicale, ciclone, novembre, 2017