SHARE


Ponte dell'Immacolata: pioggia, freddo e neve anche a quote collinari?

a cura di Alfredo De Rose

 

Confermato l'arrivo di una perturbazione dal mar Baltico per il ponte dell'Immacolata, figlia di una profonda circolazione ciclonica centrata sulla Scandinavia. Il sistema perturbato attraverserà l'Italia distribuendo piogge, nevicate e un nuovo calo termico, a causa di masse d'aria decisamente fredda d'origine artica che seguiranno il fronte.

La genesi del peggioramento, avrà luogo con la disposizione di un minimo depressionario di circa 1000 hpa , in formazione su alto adriatico nella mattinata di sabato, vedi fig.1 (run 12 gfs meteociel - pressione al suolo e temperature a 500hpa).

fig.1

La sua traslazione in direzione della penisola balcanica (fig.2), devierà il grosso del maltempo verso sudest. Tuttavia, s'instaurearà un flusso moderatamente perturbato dal tirreno, grazie ad un'apprezzabile curvatura ciclonica che si instaurearà in seguito allo stesso scorrimento del minimo.

fig.2

Ritorneranno le piogge e le nevicate sui rilevi della nostra regione, soprattutto a carico dei versanti tirrenici ed interni. Per quanto riguarda le nevicate, inizialmente compariranno sui 1500 metri tra la sera di venerdì e la notte successiva, le quote si abbasseranno gradualmente già nel corso della mattinata di sabato, fino a raggiungere i 1000 metri.

Un'ultima fase, tra la sera di sabato e la mattina di domenica, vedrà l'avvezione di aria più fredda di origine artica, con valori di -2/-3 °C ad 850 hpa (circa 1450 m slm) (fig.3) e precipitazioni intermittenti da ovest-nordovest investire, sempre dal tirreno, i versanti più occidentali. Le precipitazioni nevose, potrebbero raggiungere quote anche collinari tra i 600 e gli 800 metri circa su Pollino, Monti dell'Orsomarso, Catena Costiera e Sila.

(fig.3)

La particolare traettoria del minimo, suscettibile di ulteriori scostamenti, potrebbe ancora far cambiare le carte in gioco per quanto riguarda la distribuzione delle precipitazioni e le quote neve. Pertanto, vi rimandiamo ai nostri successivi articoli, per avere dettagli più precisi, circa l'evoluzione del prossimo peggioramento.

Una cosa è abbastanza certa, l'inverno meterologico sembra giunto in piena forma, come non capitava ormai da diversi anni.

 



del: 06-12-2017 - Tags: pioggia, freddo, neve, sila, pollino, orsomarso, catenacostiera, artico, saccatura, curvatura, ciclonica, tirreniche